Pagine: 80
Formato: 14 x 21 cm
Data di pubblicazione: 2012
ISBN: 9788857512006
Prezzo di vendita: 8,50 €
Sconto: -1,50 €
Sconto: -1,50 €

Prezzo:

10,00 €
Prezzo di vendita: 8,50 €
(-15%)

Antonio Negri

Spinoza e noi

Trent’anni dopo L’anomalia selvaggia, libro straordinario, capace di trasformare l’immagine di Spinoza per un’intera generazione e di porre la sua concettualità al servizio di un progetto materialista e rivoluzionario, Negri ritorna su Spinoza per attingervi nuova linfa. È stando dalla parte di Spinoza che Negri entra nel dibattito politico contemporaneo, polemizzando con Badiou, Agamben, Esposito ed altri ancora; è stando dalla parte dell’inesauribile potenza della moltitudine che si erge contro ogni dominio e contro ogni sfruttamento, che Negri, ancora una volta, colora il nostro orizzonte di speranza.

Antonio Negri (Padova 1933), filosofo della politica noto e tradotto in tutto il mondo, ha occupato il centro del dibattito teorico-politico contemporaneo con la trilogia, scritta con Michael Hardt, Impero (Milano 2002), Moltitudine (Milano 2004), Comune (Milano 2010). Ha insegnato Dottrina dello Stato a Padova e presso l’Università di Paris VIII. È autore di saggi fondamentali sul pensiero di Spinoza: L’anomalia selvaggia. Saggio su potere e potenza in Baruch Spinoza (Milano 1982) e Spinoza sovversivo (Roma 1992). Per i nostri tipi ha pubblicato Lenta ginestra. Saggio su Leopardi.

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.