Formato: 14x21
Pagine: 180
Data di pubblicazione: 2018
ISBN: 978-88-6801-183-3
Prezzo di vendita: 15,30 €
Sconto: -2,70 €
Sconto: -2,70 €

Prezzo:

18,00 €
Prezzo di vendita: 15,30 €
(-15%)

Erich Fromm

In difesa dell'uomo. La via di un nuovo umanesimo contro il fanatismo

L’uomo ha creato il moderno industrialismo, ha fatto della società un oggetto di culto e così ha alienato se stesso, anteponendo l’avere all’essere. Questa l’amara considerazione di Fromm, che non si arrende però a subire gli effetti distruttivi dell’autoalienazione, complice la sua fede incrollabile nell’uomo.
In questo libro, che raccoglie scritti, conferenze, interventi politici tenuti nel corso di vent’anni, Fromm si batte per un umanesimo inteso come sviluppo delle energie affettive e razionali esistenti nell’uomo, nella convinzione che più l’uomo si sente autore, attore e soggetto della propria vita, quindi egli stesso è la sua vita con le sue energie proprie, tanto più egli pensa, sente e agisce, tanto più egli sviluppa le sue energie razionali e affettive che gli consentono di stare con il mondo e con gli altri uomini senza smarrire se stesso.

Erich Fromm (1900-1980), psicoanalista e sociologo tedesco di origine ebraica, naturalizzato statunitense, è stato un grande interprete e innovatore della psicoanalisi freudiana. Tra le opere maggiori: Fuga dalla libertà (1941), L’arte di amare (1956), Anatomia della distruttività umana (1973) e Avere o essere? (1976). Ghibli ha pubblicato: Psicanalisi e religione (2014).

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.